Torta di mele Cuore di Fuji dal blog “Giglierose”

Una ricetta romantica e profumata, ideata per MelaPiù® dalla bravissima Roberta del blog Giglierose 

Ingredienti (per una tortiera da 24 cm):

270 gr di farina 0
35 gr di cacao amaro
180 gr di zucchero semolato
3 uova medie
100 ml di olio di semi
110 gr di yogurt greco
1 bustina di lievito per dolci
2 mele Fuji Mela Più (Una a fettine e una intera)
Cioccolato bianco q.b.
Succo di limone q.b.
Un pizzico di sale
Gocce di cioccolato q.b.

Procedimento:

Laviamo le mele Fuji e teniamone una da parte.
Tagliamo una mela a fettine non troppo sottili, irroriamole con il succo di limone e teniamole da parte.
Montiamo con le fruste elettriche, le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
A questo punto aggiungiamo lo yogurt e l’olio a filo, continuando a montare.

Preriscaldiamo il forno statico a 175°.

Aggiungiamo la farina, il lievito e il cacao setacciati, poco alla volta e il pizzico di sale.
Mescoliamo con un cucchiaio per amalgamarli al composto o continuiamo con lo sbattitore, abbassando la velocità delle fruste.
Quando le polveri saranno ben amalgamate, l’impasto è pronto.

Prima di versare il composto nella tortiera, dedichiamoci all’altra mela, che abbiamo messo da parte.

Sbucciamola, eliminiamo il torsolo e tagliamola a fette, della grandezza che desideriamo, ma, senza arrivare fino in fondo.
Più piccole saranno le nostre fettine (ideali) più cuoceranno.

Imburriamo e infariniamo la teglia e poniamo la nostra mela al centro.
Aggiungiamo il composto, intorno alla mela, avendo cura di livellarlo e rendere la superficie omogenea.

Decoriamo a nostro piacimento la superficie della torta, con le fettine di mela precedentemente tagliate.

Se vogliamo possiamo aggiungere gocce di cioccolato in superficie e del cioccolato bianco a pezzetti, all’interno della mela intera.

Inforniamo la nostra torta di mele Cuore di Fuji e lasciamo cuocere per circa 45 minuti.
Facciamo la prova stecchino, per verificare la cottura e prestiamo attenzione all’impasto intorno alla mela, che potrebbe rimanere più umido.
Se lo stecchino, una volta inserito all’interno della torta, è pulito, allora è pronta.

Sforniamo e lasciamo raffreddare.

Dopo, come suggerito dalla nostra blogger, gustiamola con le persone che amiamo, magari con un ottimo cappuccino alla cannella, o un infuso fumante all’uva fragola e salvia.

Scopri questa e tante alter ricette sul blog Giglierose

E ora conosciamo meglio Roberta:

 

Nome blog: Il mio blog si chiama Giglierose, ho scelto questo nome facendomi ispirare da un antico detto che recitava sempre mia nonna. Dire “Giglierose” è di buon augurio, quando si cucina qualcosa, è come dire “Mi raccomando, vieni bene”.

Quando hai aperto il tuo blog?   Nella mia testa, forse tre anni fa. Era un’idea ricorrente e ogni volta fra gli esami imminenti e le mille paure, la rimandavo. Poi, un anno e mezzo fa ho deciso finalmente e mi sono catapultata in questo bellissimo e magico mondo.

In cucina secondo te quale ingrediente rappresenta il tocco in PIU’? 

Direi le spezie in generale, le utilizzo in quasi tutte le ricette che preparo, perché mi piacciono molto e poi mi permettono di evitare quel po’ di zucchero o sale in più.

Qual’è il piatto che ti piace di PIU’?

Difficile sceglierne solo uno, ma credo i cannelloni ripieni di mamma.

PIU’ dolce o PIU’ salato?  Li amo entrambi, non riesco a scegliere.

Con la mela qual’è l’abbinamento che ti piace di PIU’?  In assoluto cannella e limone.

Cosa ti piace di MelaPiù?  Il suo essere così speciale, una mela perfetta, succosa e croccante allo stesso tempo.
Inoltre, grazie alla sua grandezza ed eleganza è possibile realizzare tanti tipi di ricette particolari, nelle quali esaltare la sua bellezza e ovviamente la sua bontà.

Frase identificativa:  Abbiate paura solo della paura stessa, perché è proprio quando si abbandona la paura che si incontra la bellezza più vera.