Artisti di natura

In epoca di “zero sprechi” si cerca spesso di riutilizzare gli scarti in vari modi, sia in cucina, che in altri ambiti, come per esempio nell’arte e nel design.

Ed ecco alcuni artisti che hanno deciso di utilizzare le bucce della frutta per le loro opere d’arte, come l’olandese Stephan Brusche, che ha iniziato a disegnare sulle banane con una penna a sfera, pubblicando le immagini su Instagram, affermando quanto la buccia di banana sia una materia piacevole su cui disegnare.  

Altri esempi giungono invece dal Giappone, dove l’antica arte giapponese di intagliare frutta e verdura in opere d’arte commestibili ha persino un nome: Mukimono. Tra gli esponenti di questa arte abbiamo il giapponese Yoshihiro Okada, che si serve delle bucce dei mandarini per realizzare forme di animali assolutamente precise ed impeccabili che hanno riscosso un grandissimo successo.  Sempre giapponese è l’artista Gaku che realizza vere e proprie sculture con la frutta. Anche Gaku è molto seguito su Instagram.

Oggi abbiamo quindi trovato un motivo in più per amare la frutta che oltre che sana, bella, colorata e utile, può anche diventare un’opera d’arte!